Post-verità: Non dimentichiamo Koffka e la psicologia della Gestalt

  I nostalgici della Verità-vera, di cui paventano la detronizzazione da parte di quella che immaginano come post-Verità, sembrano ignorare (oltre al contributo ottocentesco della filosofia romantico-psicologica) anche il contributo novecentesco della ricerca scientifica riconducibile alla psicologia della Gestalt. Ricordo, in estrema sintesi, che la psicologia sperimentale della Gestalt, specie nella sua sistemazione che ci viene offerta da Koffka (1935) ha evidenziato, quale elemento fondante … Continua a leggere …

Post-verità: Non dimentichiamo Kant e Schopenhauer

  Chi si dispera per quello che percepisce come un avvento della post-verità, farebbe bene a studiare gli autori classici da cui si è sviluppato il nostro pensiero contemporaneo (e di cui non sembra avere grande competenza). Mi riferisco in primo luogo a Kant e Schopenhauer. I due filosofi del movimento romantico-psicologico, assai critici nei confronti del movimento illuminista-scientifico, ci hanno sempre ricordato che la … Continua a leggere …

Test per la Laurea Magistrale: L’atteggiamento giusto

  Alcune indicazioni semplici e chiare, rivolte specificamente a chi sceglie di sostenere la prova o test di selezione per accedere ad una Laurea Magistrale Specialistica. Non sembra infatti che tutti i partecipanti abbiano sufficientemente chiaro che si tratta di un vero e proprio quanto impegnativo esame universitario. Tale esame universitario è rivolto a persone già laureate, le quali si ritiene possiedano una competenza di … Continua a leggere …

La Scienza è Moderna! Quindi: Non è Contemporanea?

  Il Movimento Scientifico è un tipico prodotto della Modernità. La Modernità nasce come esaltazione di ciò che è nuovo e attuale. Ma con il tempo, dal Rinascimento alla Rivoluzione Industriale e un po’ oltre, la Modernità diventa sempre più un’epoca, un modo, un canone, un rito. Il rinnovamento si fa conservazione. Anche il Moderno, come accade per tutte le epoche, appassisce e trascorre. Il … Continua a leggere …

Nulla si crea? Nulla si distrugge? Siamo proprio sicuri?

  Nella cultura popolare è relativamente diffusa l’idea che l’affermazione secondo cui “Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si tasforma” corrisponderebbe a un dato reale e certo. Gli osservatori più ingenui tendono addirittura a credere che si tratti di una rigorosa conquista scientifica della fisica-chimica. Invece non è altro, scientificamente parlando, che un puro e semplice pre-giudizio, un’affermazione di principio, una specie di scelta … Continua a leggere …

Gli studenti internazionali a Psicologia non esistono (per il Ministero)

  Ufficialmente, per la Pubblica Amministrazione italiana (Ministero dell’Interno, CNR ecc) non esistono studenti stranieri nei corsi  di laurea italiani in Psicologia. Il più recente rapporto ufficiale sugli studenti internazionali nelle università italiane non comprende infatti al suo interno la parola “psicologia” o simili, in nessuna delle 202 pagine dense di dati e di riflessioni che lo compongono. Ci si sono messi in molti per arrivare a questa brillante conclusione, … Continua a leggere …

Universita’: 20 cose utili da sapere per ogni studente (o professore)

  20 cose da sapere a proposito dell’Università. 20 cose che molti non conoscono. O meglio: che pensano di conoscere (tuttavia: mai abbastanza). Spiegazione di che cosa significano esattamente (a che cosa corrispondono davvero, anche da un punto di vista storico e simbolico) le espressioni: Universitas Studiorum; Scholarium; Studente; Studentesca; Lezione; Frequenza; Esame; Appello; Tesi; Laurea; Diploma; Doctor; Valore legale del titolo. E tante altre faccende … Continua a leggere …

Evidence based Randomized Controlled Trial

  Il tormentone del movimento scientifico applicativo contemporaneo, specie in ambito clinico, si chiama: evidence based randomized control trial (studio controllato casuale che si basa sull’evidenza). Il paradigma Evidence based Randomized Control Trial (o anche: Evidence Based EB o Randomized Control Trial RCT o quant’altro) è un modello operativo solido, ma non certo unico o indiscutibile. Suscita anzi delle critiche e delle controversie, per cui è rifiutato o ridimensionato anche da una parte … Continua a leggere …

Universita’ : 20 cose utili da sapere per ogni studente (o professore)

  Non è un tema esclusivamente psicologico, ma riguarda tutti quelli che hanno a che fare con l’Università, con riferimento a qualsiasi disciplina (psicologia compresa). Una lezione con 20 cose da sapere a proposito dell’Università, 20 cose che molti non conoscono. Che cosa significano esattamente (a che cosa corrispondono davvero, anche da un punto di vista storico e simbolico) espressioni come: Universitas Studiorum; Scholarium; Studente; … Continua a leggere …

Bibliografia per la Tesi: Come si fa

  La redazione di una bibliografia non è un tema esclusivamente psicologico, ma riguarda tutti quelli che hanno a che fare con una bibliografia, da scrivere ma anche da leggere, con riferimento a qualsiasi disciplina (psicologia compresa). Una lezione su come si scrive e come si usa la bibliografia per la tesi di laurea (triennale, biennale) all’università e anche per una tesina o per un … Continua a leggere …

Cesa-Bianchi : Laurea honoris causa

  Il gruppo di lavoro che si occupa da tanto tempo di Psicotecnica, presso il Dipartimento di Psicologia dell’Università di Torino, discende indirettamente dall’Istituto di Psicologia della Facoltà Medica presso l’Università degli Studi di Milano. Felice Perussia si è formato alla psicologia in quella sede, sotto la guida del Professor Marcello Cesa-Bianchi. E’ stato dunque un grande onore poter tenere la laudatio per Marcello Cesa-Bianchi … Continua a leggere …

Erasmus è il primo laureato in psicologia nell’Università di Torino?

  Il primo studente erasmus della storia è apparso in Italia, all’Università di Torino, nel 1506. Si tratta appunto di Erasmus da Rotterdam o Desiderius Erasmus Roterodamus (al secolo: Geert Geerts 1466-1536). Il grande umanista europeo Erasmo da Rotterdam ha conseguito una sola laurea in tutta la sua vita: presso l’Università degli Studi di Torino, il 4 settembre 1506. Nei mesi successivi finisce di scrivere, e … Continua a leggere …