Erickson: Psicopatologie sperimentali

 

Nel 1939 Milton Erickson (1901-1980) offre una nuova sintesi per la massa di dati empirico-sperimentali, fondati sull’ipnosi, che pervadevano la psicotecnica occidentale già da un secolo e mezzo

Erickson presenta delle situazioni, in parte realizzate nel 1933 durante un seminario alla Yale University con Edward Sapir, in cui mostra sperimentalmente (in termini oggettivi precisi e circostanziati) che la nostra psicologia quotidiana è il prodotto di un’interazione diretta, ma per noi inconsapevole, tra mente cosciente (esplicita) e mente sub-cosciente (implicita)

Erickson, M.H. (1939). Experimental demonstrations of the psychopathology of everyday life. Psychoanalytic Quarterly, 8, 338-353

Per ciascuna situazione presentata, Erickson; induce una persona in trance; poi le fornisce una suggestione direttiva a prendere un particolare atteggiamento mentale o a produrre una particolare risposta in presenza di certi stimoli; quindi recupera la persona dalla trance, prescrivendole la non consapevolezza di quella suggestione allo stato di veglia; infine verifica il risultato in normali condizioni di realtà

Ottiene così una dimostrazione evidente della possibilità di esercitare un controllo sperimentale su quei fenomeni che erano stati variamente definiti come “nevrosi”, “psicopatologie”, “meccanismi di difesa” ecc

In sostanza: Erickson dimostra che tutte queste presunte “malattie”, o meglio queste elaborazioni cognitive disfunzionali e fenomeni psicosomatici, possono essere realizzate in laboratorio, con delle persone mediamente normali, utilizzando soltanto la comunicazione suggestiva

Sotto la guida di Erickson e sotto gli occhi di tutti (in questa pubblicazione così come in tanti altri suoi esperimenti), la persona in ipnosi realizza con modalità prevedibili (come vuole la regola sperimentale), sulla base di suggestioni verbali subconscie di cui non ha coscienza superficiale: allucinazioni, paralisi degli arti, lapsus, atti mancati, razionalizzazioni, ambivalenze, identificazioni, spostamenti, formazioni reattive, amnesie, afasie, anestesie, ricordi traumatici, modificazioni dell’umore, impersonazioni di ruolo (tipo: personalità multiple), compiti post-ipnotici insensati, manierismi, ossessioni, fobie, radicamenti di complessi, conversazioni determinate da pensieri subconsci, ecc

Erickson produce così una dimostrazione paradigmatica del fatto che i disagi psicologici della nostra realtà quotidiana non sono altro che normali processi di elaborazione soggettiva, ancorché fuorviati

Questi possono dunque essere studiati, oltre che affrontati in una prospettiva di risoluzione, utilizzando l’ipnosi come psicotecnica elettiva

Non hanno dunque ragione di essere considerati come dei sintomi di malattia mentale (bio-medica, nevrologica, psichiatrica ecc) bensì come una categoria particolare della nostra capacità di elaborazione emotiva e cognitiva

I dati di Erickson non sono particolarmente originali nella sostanza, dato che si legano alla secolare tradizione magnetico-sonnambulico-ipnotica, ma rappresentano una pietra miliare della psicologia dinamica a noi contemporanea, poiché ci permettono di trasferire coscientemente la narrazione del disagio psicologico quotidiano: dalla vecchia prospettiva aneddotica del caso clinico-medico sotto forma di racconto (alla Freud) alla moderna dimensione scientifica del dato psicologico, che può essere sperimentato e quindi modificato attraverso verifiche controllate basate sull’evidenza (anche predittiva)

 

 

 

 

 

Per continuare a riflettere :

  • Meccanismi di Difesa? Strategie di Soluzione!Meccanismi di Difesa? Strategie di Soluzione!   Una parte della psicologia dinamica del Novecento ha scelto di parlare di Meccanismi di Difesa, invece che accettare di considerarli come delle Strategie di Soluzione per […]
  • Professionisti storici della ipnosi-suggestioneProfessionisti storici della ipnosi-suggestione   Non è possibile capire davvero l'ipnotecnica se non si conoscono i personaggi più rappresentativi della sua storia. Accade infatti che, anche nel caso della comunicazione […]
  • THE LANCET ha sempre creduto nell’ipnosi (seriamente)THE LANCET ha sempre creduto nell’ipnosi (seriamente)   The Lancet, la più antica e autorevole rivista scientifica della medicina internazionale, si è sempre occupata seriamente di ipnosi. Dalla sua fondazione, nel 1823 a Londra, […]
  • Manuale di IpnosiManuale di Ipnosi     Il Manuale completo di Ipnosi è l'unico manuale di alto livello universitario sull'ipnosi che sia mai stato realizzato in Italia; oltre che uno dei più completi al […]
  • Tre regole d’oro per esercitare l’ipnosi da professionistaTre regole d’oro per esercitare l’ipnosi da professionista   Come può il Medico, lo Psicologo, l'Operatore della salute imparare davvero l'ipnosi? Oggi puoi seguire 3 regole d'oro per esercitare l'ipnosi scientifica da […]
  • I padri storici della psicologia scientifica sono degli ipnotistiI padri storici della psicologia scientifica sono degli ipnotisti   La maggior parte degli studiosi che hanno fondato la psicologia sperimentale accademica in laboratorio, dalla metà dell'Ottocento alla metà del Novecento, si sono occupati […]
  • Watson: Condizionare Little AlbertWatson: Condizionare Little Albert   Nel febbraio del 1920 viene pubblicato un esperimento, tra i più citati in psicologia, che evidenzia la possibilità di utilizzare una procedura, simile a quella che Pavlov ha […]
  • L’American Psychological Association manifesta grande favore per l’IpnosiL’American Psychological Association manifesta grande favore per l’Ipnosi   La posizione dell’American Psychological Association APA nei confronti dell’Ipnosi è sempre consistita nell’esprimere una valutazione molto positiva di questa psicotecnica, […]
  • RomanticismoRomanticismo   Il romanticismo è un complesso movimento sette-ottocentesco, di carattere intellettuale e artistico ma anche scientifico e psicologico, che vuole recuperare la cultura […]
  • Corso Base di Ipnosi Psicotecnica: Diplomi 2013Corso Base di Ipnosi Psicotecnica: Diplomi 2013   Alla consegna dei Diplomi per il Corso Base di Ipnosi Psicotecnica 2012-2013 si era in tanti. Ogni nuovo anno sembra incredibile quanti professionisti della psicologia, […]
  • 150 sfumature di Pazzia150 sfumature di Pazzia   Ci sono molti modi per indicare i comportamenti inconsueti, strani, originali. Ciascuno di noi li utilizza ogni giorno, nel parlare quotidiano. Spesso lo facciamo senza […]
  • Skinner: Il ratto e la levaSkinner: Il ratto e la leva   Il condizionamento operante (o attivo) è il principio fondamentale della psicologia comportamentista americana Il prototipo del condizionamento operante è il ratto che, in […]
  • Dalla Ipnosi alla Brain Research nello stesso Journal scientificoDalla Ipnosi alla Brain Research nello stesso Journal scientifico   La psicologia in senso moderno esiste da almeno due secoli. Uno degli strumenti più tipici della professione psicologica, almeno dalla fine del Settecento in poi, è […]
  • Harlow: Il vero amoreHarlow: Il vero amore   Lo psicologo americano Harry Frederick Harlow Israel, della University of Wisconsin-Madison, pubblica nel 1958 sulla rivista American Psychologist i risultati di una serie di […]
  • Pavlov: il Cane e la CampanellaPavlov: il Cane e la Campanella   Il “Cane di Pavlov” è l’icona più classica della Nuova Psicologia Scientifica La descrizione dei riflessi condizionati (detti: pavloviani) è onnipresente nei libri di […]
  • Lo Stato italiano preferisce la gravidanza chimica al parto protetto in ipnosiLo Stato italiano preferisce la gravidanza chimica al parto protetto in ipnosi   L’Agenzia Italiana del Farmaco AIFA ci comunica ufficialmente che, con il 2014: “Aumenta il consumo di antidolorifici oppiodi. Il trattamento del dolore in gravidanza”. La […]
  • AgorafobiaAgorafobia   Agorafobia è dal greco agorà [ἀγορά - a sua legata ad: da ἀγείρω che è raccogliere, radunare] piazza della città e fobia [φόβος] paura, repulsione Si riferisce, […]
  • Anche la Corona d’Inghilterra apprezza l’ipnosi per il partoAnche la Corona d’Inghilterra apprezza l’ipnosi per il parto   Il Royal Baby, cioè il futuro re Giorgio (George) d’Inghilterra, figlio della duchessa Kate e del principe William, nipote di Lady Diana e pronipote della Regina Elisabetta […]
  • Kohler: Apprendere per insightKohler: Apprendere per insight   Lo psicologo e filosofo tedesco Wolfgang Köhler (1887-1967) è allievo del gestaltista Wertheimer Opera a Berlino, poi negli Stati Uniti Dal 1913 e per tutta la prima […]
  • L’ipnosi migliora decisamente la vita alle donne in menopausaL’ipnosi migliora decisamente la vita alle donne in menopausa   L’ipnosi è stata utilizzata con successo per superare i disagi delle donne in menopausa. Il dato viene certificato da una ricerca scientifica appena pubblicata, in cui è […]
  • L’ipnosi all’Università di Torino negli ultimi due secoliL’ipnosi all’Università di Torino negli ultimi due secoli   Una breve lezione che propone una carrellata su alcuni elementi storici significativi, per fare il punto sulla lunga tradizione ipnotistica nella cultura alta piemontese e più […]
  • Fobia SpecificaFobia Specifica   La fobia specifica, o semplice, è un’ansia circoscritta: una reazione automatica di intenso timore e repulsione, talvolta di panico, che si manifesta ogni volta che la […]
  • Ebbinghaus: Le curve di apprendimentoEbbinghaus: Le curve di apprendimento   Hermann Ebbinghaus (1850-1909) è uno psicologo e filosofo tedesco, di scuola associazionista, che insegna alle Università di Berlino e di Breslau Negli anni ’80 […]
  • Lorenz: ImprintingLorenz: Imprinting   Il medico viennese Konrad Lorenz (1903-1989), professore di psicologia alle Università di Vienna e di Konigsberg, nel 1935 pubblica il primo articolo in cui descrive il […]

CC BY-NC-SA 4.0 This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento