Ipnosi: strumento fondamentale per lo psicologo

 

L’ipnosi porta giovamento in molte circostanze. L’ipnotecnica può risultare utile nella sostanziale totalità delle situazioni in cui viene coinvolta la soggettività umana.

Dove c’è una persona che soffre o che desidera migliorare la propria condizione: lì c’è un’opportunità per l’ipnosi di portare aiuto.

La gran parte del disagio psicologico deriva dal modo in cui gli eventi della vita vengono vissuti da te, oltre che dalle oggettive difficoltà che puoi incontrare.

Spesso accade che le difficoltà pesino di più per il fatto di essere percepite come pesanti, anche al di là dei dati di fatto.

Ciascuno di noi si rende ben conto, almeno in alcune circostanze, che la situazione potrebbe essere vista in tutt’altra prospettiva, eppure non se la sente di farlo.

Quante volte capita che soffro di sofferenza, oppure che ho paura della paura, più che trovarmi effettivamente in una situazione impossibile?

Lo psicologo lavora principalmente con questa dimensione dell’esistenza: non sulle malattie biologiche, che sono di competenza medica, bensì sul disagio psicologico, che si sostanzia, più che nella realtà della vita, nel modo in cui ciascuno di noi la vive.

L’ipnosi può portare un contributo notevole in questa direzione, poiché attiva le risorse interiori della persona, portandola ad essere la migliore guaritrice di se stessa. L’ipnosi non risolve il problema, ma cambia la prospettiva da cui osservarlo. Per il cui il problema non si aggiusta: sparisce.

Se una persona ha paura di salire su di un ascensore, in metropolitana o su un aereo, lo psicologo non potrà certo intervenire sulle qualità ingenieristiche di queste macchine, ma fornirà un contributo determinante ad usarle con serenità.

L’ascensore o la metropolitana o l’aereo saranno sempre gli stessi; ma la persona li utilizzerà con una ben diversa serenità rispetto a prima. Nel senso che li utilizzerà e basta, senza starci minimamente a pensare, come fanno tutti.

Sei tu la maggiore risorsa per la tua persona. Si tratta solo di lasciare agire tutto il tuo potenziale.

Succederà davvero? Beh: L’ipnotista è ottimista.

Lo diventi anche tu, dopo avere scoperto quanto sei in gamba (già adesso).

 

 

 

 

 

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi