Psychology Today: Ispirazioni per una psicologia user oriented

 

Psychology Today (Psicologia Oggi) è, con ogni probabilità, la rivista psicologica più letta al mondo. Questo famoso Journal, pubblicato negli Stati Uniti, presenta i grandi temi della psicologia in termini che vogliono essere comprensibili e stimolanti per il pubblico in generale, oltre che per gli psicologi professionisti e per gli studenti universitari (che ne sono assidui lettori).

Psychology Today sviluppa, da quasi mezzo secolo, gli argomenti classici che noi consideriamo parte della psicologia: pensieri, personalità, carattere, benessere, salute, patologia, neuroscience, ricerca scientifica, crescita personale, carriera, lavoro, alimentazione, relazioni, sesso, fitness, ecologia, vari aspetti dell’attualità in chiave psicologica ecc.

Contiene molte rubriche (blog) tenute per lo più da psicologi, ma anche da medici, psichiatri, insegnanti, assistenti sociali, giornalisti scientifici e altre figure professionali vicine alla psicologia.

Psychology Today è stata fondata nel 1967 in California, come mensile indipendente, dallo psicologo Nicolas Charney, che aveva conseguito il suo PhD in psicologia alla University of California at San Diego come allievo di George Reynolds, uno dei maggiori continuatori scientifici di Skinner.

Psychology Today è stata poi acquistata, nel 1983, dalla American Psychological Association(per 3.75 milioni di dollari, più 4 milioni in obbligazioni da onorare) diventando un organo ufficiale dell’APA.

Nel 1988 la American Psychological Association, non essendo in grado di gestire adeguatamente la rivista, l’ha rivenduta (per una cifra tra i 5 e i 10 milioni di dollari) agli editori Harris e Lipstein, che da allora la pubblicano con successo a New York come bi-mensile.

Durante il periodo in cui ha gestito direttamente Psychology Today, la American Psychological Association è riuscita a perderci circa sedici milioni di dollari, arrivando sull’orlo della bancarotta.

Su Psychology Today hanno pubblicato articoli originali centinaia e centinaia di psicologi, tra cui praticamente tutto il Gotha della psicologia americana vivente. Tra gli autori più noti, ma si tratta solo di un piccolo campione: Beck, Bem, Bettelheim, Bruner, Buss, Cattell, Chomsky, Ekman, Epstein, Eysenck, Fromm, Hall, Harris, Jastrow, Kagan, Kohlberg, Lamb, Loftus, McClelland, Milgram, Miller, Rosenthal, Rozin, Seligman, Skinner, Szasz, Wolpe, Zajonc, Zimbardo e molti altri ancora.

Negli anni ’70: Psychology Today vendeva intorno al milione di copie per ciascun numero, che arrivava ad essere letto anche da dieci milioni di persone.

Attualmente: la versione cartacea vende intorno alle 300 mila copie per ciascun numero, che viene letto da quasi 4 milioni di persone; la versione online vanta (con certificazione) circa 3 milioni e mezzo di visitatori unici al mese, per un totale di 13 milioni mensili di pagine viste.

I lettori di Psychology Today sono, rispetto alla media della popolazione statunitense, decisamente più: donne, di età fra i 20 e i 50 anni, attive nelle professioni, con istruzione elevata, con reddito elevato, residenti in aree urbane.

Gli interessi principali dei lettori, o meglio le motivazioni per cui seguono Psychology Today, sono nell’ordine quelle indicate nella tavola qui sotto:

 

 

 

Gli argomenti più trattati da Psychology Today sono, con le relative percentuali di spazio occupato nella rivista:

  • 35% : temi medici e relativi alla salute
  • 25% : relazioni e auto-aiuto
  • 20% : cibo e alimentazione
  • 20% : tendenze culturali

I cinque argomenti più frequentati dai vistatori online, tra le varie sezioni in cui è suddiviso il sito internet Psychology Today, sono:

  • Ansia/Depressione
  • Benessere
  • Sessualità/Salute
  • Educazione
  • Cervello

Come si evince dal sottotitolo del suo Media Kit 2014, l’obiettivo di Psychology Today è: “For a healthier life” [“per una vita più sana”]. Le parole con cui si apre il documento sono: “Psychology Today is devoted to everyone’s favorite subject: Ourselves” [“Psicologia Oggi è dedicata al tema preferito di tutti: Noi stessi”].

E’ verosimile che il profilo del pubblico più fedele di Psychology Today coincida con aspetti rilevanti del profilo che caratterizza gli utenti (ma anche gli operatori) della psicologia professionale nel suo insieme.

L’immagine della psicologia presso il pubblico non specialista, ma anche presso una gran parte degli psicologi professionisti, è stata formata dai 47 anni di pubblicazioni di Psychology Today, molto più che dalle riviste riservate agli scienziati; tanto negli Stati Uniti quanto (almeno di riflesso) un po’ in tutto il mondo.

Non dico che sia necessario imitare pedissequamente un Journal così determinante nella storia del nostro movimento psicologico, specie per quanto riguarda l’impatto sull’opinione pubblica e lo sviluppo professionale. Ma credo che meriti studiare questa Review e rifletterci sopra attentamente: per evitare i suoi errori, ma anche per cogliere le sue qualità.

Ho dunque riportato qui di seguito una piccola scelta di copertine, riprese da vari numeri diPsychology Today, per offrire qualche stimolo anche allo sviluppo della nostra disciplina e della nostra professione in Italia.

Si tratta solo di una mia selezione arbitraria e parziale, che vuole però essere almeno in parte il campione rappresentativo di una comunicazione possibile.

Anche solo a guardarlo, come colpo d’occhio, questo modo di evocare ciò che può interessare della nostra materia mi sembra possa far nascere delle idee. Magari ci aiuterà nel rilancio della psicologia (italiana) presso i nostri fruitori, pur senza rinunciare alla nostra competenza e alla nostra serietà professionale.

Anche perchè il nostro movimento ha delle grandi qualità. Benché forse non siamo ancora riusciti ad esprimerci in tutta la nostra potenziale eccellenza.

 

psychology_today-e563452345 PsychologyToday_0-45624362346 psychology-today-4_BO1204203200_ psychology-today-54f596e678834-640wi psychology-today-199e06ada_211306b psychology-today-2008_11-1 psychology-today-2009_03 psychology-today-34513-398_1Psy1 psychology-today-245245-psychologytoday11 psychology-today-2456456-psychology-today-happiness psychology-today-3145243-psychology-today psychology-today-3452345-psy-today psychology-today-12341234-psyc-today psychology-today-13451345-psychology-today psychology-today-13452345-psychology_today_cover psychology-today-31451345-Psychology-Today psychology-today-35673567Psychology-Today-photo psychology-today-1334769165 psychology-today-1354186472 psychology-today-1385418398 psychology-today-2425624564PsychologyToday2 psychology-today-cover-psychology-today-april-2010 psychology-today-day-cover-july-2011 psychology-today-FBSHmu8wdzw60_35 psychology-today-hology-today-cover psychology-today-logy-today-june2007 psychology-today-Madonna_-_Psychology_Today_magazine_October_1999 psychology-today-psychology_today_magazine psychology-today-PSYCHOLOGY-TODAY_DEC-11 psychology-today-Psychology-Today-5 psychology-today-Psychology-Today-Magazine-Subscription2 psychology-today-Psychology-Today-Sept-Oct-2010 psychology-today-psycology_today_right_mate_cover_120130 psychology-today-PTO01aert psychology-today-SALC_1372739682 psychology-today-w562465psychology-today-cover psychology-today-wywrtywrtpsychology-today-twins psychology_today_magazine_cover_by_wafflemuncher-d5l32ac

 

 

Riferimenti bibliografici:

Epstein, R. (2006). Giving psychology away: A personal journey. Perspectives on Psychological Science, 1(4), 389-400.

Kimble, G.A. (1995). APA’s Psychology Today adventure. General Psychologist, 31(2), 33–35.

Psychology Today (2014). Media Kit 2014. New York: Psychology Today.

 

 

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi