PTSD, Disturbo post-traumatico da stress: Scemi di Guerra in video

ptsd-shell-shock-video

 

Un tema di grande rilievo per la psicologia è quello della drammatica risposta psico-fisica che oggi viene definita come Disturbo Post-Traumatico da Stress, o Post Traumatic Stress Disorder PTSD.

Questa sindrome esiste più o meno da sempre, ma è emersa in modo massiccio soprattutto nel contesto della Prima Guerra mondiale.

Oggi si ritiene che i suoi meccanismi siano presenti in molte situazioni di sofferenza psicologica.

Tali modi di reagire sono stati definiti dai medici inglesi come Shell Shock; letteralmente: Shock da Granata (Shell, per via del suo aspetto da conchiglia).

Nell’uso italiano si è parlato di Nevrosi di Guerra ma, con espressione che testimonia purtroppo della straordinaria debolezza che caratterizza la nostra pop psychology in tema di psichiatria, è stata spesso utilizzata a livello popolare anche la penosa definizione di Scemi di Guerra.

Su questi temi disponiamo di un buon apparato di testimonianze e documenti video.

Ne riporto una serie qui di seguito, così da facilitare il lavoro di chi intende documentarsi sul fenomeno. Anche perché una conoscenza adeguata su questo genere di casi clinici è davvero necessaria per chi intende lavorare nella consulenza psicologica alle persone; benché fortunatamente questo genere di situazioni si presenti solo molto raramente in una forma così forte nella nostra quotidianità contemporanea.

 

C’è un documentario della Rai assai interessante e ben fatto, come spesso accade nel caso dei lavori prodotti dal Servizio Pubblico italiano e in particolare da Rai Storia. E’ stato realizzato per la serie Il tempo e la storia, nell’ambito di Rai Storia, e si intitola:  Scemi di guerra, la follia nelle trincee.

Purtroppo però non pare che questo bel materiale sia attualmente disponibile in streaming (o almeno: io non l’ho saputo trovare).

Ne esiste tuttavia una versione un po’ approssimativa (comunque: per fortuna che c’è) riportata su YouTube. Eccola suddivisa in tre parti:

 

 

 

 

La Rai offre anche un breve podcast radiofonico relativo al rapporto tra la società e i Traumi di Guerra all’epoca della Prima Guerra Mondiale. La prima parte è dedicata ai traumi fisici e la seconda ai traumi psicologici.

 

Riesce molto utile per capire la materia (ancorché in lingua originale inglese) il documentario Shell Shock, meno ricco di quello Rai ma utile per documentare anche visivamente il tema. E’ firmato da Blakeway Production for Channel Four ed è attualmente disponibile anch’esso su YouTube, in quattro parti:

 

 

 

 

 

A latere di questa documentazione, può essere interessante ascoltare anche delle testimonianze di  militari italiani ricoverati durante la prima guerra mondiale nell’ex ospedale psichiatrico di Padova. Le loro voci sono ricostruite, o ricavate dalle loro lettere, in una forma di video-saggio curato da Francesca Busetti e intitolato Matti di guerra:

 

 

Un altro  documento video, drammatico ma interessante, è rappresentato dalla sintesi di alcune riprese, realizzate dai servizi sanitari dell’esercito inglese, per documentare la difficile situazione di alcuni militari reduci dalla Prima Guerra mondiale.

 

 

Una versione assai più ampia, sempre di questa documentazione sul dramma dei militari inglesi nella Prima Guerra mondiale, è riportata in un altro video:

 

 

Per quanto riguarda invece i possibili trattamenti, sempre con riferimento al caso specifico dei militari, merita sempre vedere il notevole Let There Be Light, film-documentario realizzato nel 1948 per l’esercito degli Stati Uniti niente meno che da John Huston e rimasto a lungo lontano dalle luci della ribalta, che è stato recentemente restaurato.

Il film-documentario riprende in diretta alcuni trattamenti, basati principalmente su tecniche cognitivo-comportamentali spesso sviluppate su base ipnotica, che rappresentano le strategie elettive d’intervento in uso nell’ambito clinico-scientifico anglo-americano per affrontare i PTSD ormai da più o meno un secolo a oggi.

 

 

Sono tutti materiali importanti per l’aggiornamento di chiunque operi per aiutare le persone a superare il loro disagio personale.

 

 

Per continuare a riflettere :

  • 150 sfumature di Pazzia150 sfumature di Pazzia   Ci sono molti modi per indicare i comportamenti inconsueti, strani, originali. Ciascuno di noi li utilizza ogni giorno, nel parlare quotidiano. Spesso lo facciamo senza […]
  • Il TSO è stato un passo avanti, ora si tratta di compierne altriIl TSO è stato un passo avanti, ora si tratta di compierne altri   La sofferenza psicologica grave, così come il nostro modo di affrontarla, configura un problema di assai difficile soluzione. Il trattamento di tale sofferenza viene […]
  • Alleged Lunatics’ Friend Society 1845: Uniti contro il ricovero coattoAlleged Lunatics’ Friend Society 1845: Uniti contro il ricovero coatto   Il 7 luglio del 1845 l’inglese John Thomas Perceval (1803-1876) fonda la Alleged Lunatics' Friend Society; intitolazione che può essere tradotta come: Società degli Amici dei […]
  • DSM: Diagnostic and Statistical Manual of Mental DisordersDSM: Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders   DSM è un marchio registrato che sta, in italiano, per: Manuale Diagnostico e Statistico delle Malattie Mentali (Diagnostic and Statistical Manual of Mental […]
  • Isteria NON viene da UteroIsteria NON viene da Utero   Ci vuole ingenuità per credere davvero che Isteria venga da Utero. O meglio: ci vuole la propensione a coltivare un pregiudizio discriminatorio e svalutativo nei riguardi […]
  • AgorafobiaAgorafobia   Agorafobia è dal greco agorà [ἀγορά - a sua legata ad: da ἀγείρω che è raccogliere, radunare] piazza della città e fobia [φόβος] paura, repulsione Si riferisce, […]
  • CatarsiCatarsi   Catarsi (κἁθαρσις o katharsis ) è: purificazione, espiazione Deriva dal verbo greco kat-artuo: purgare, spazzare, potare Catarsi è l'arte della depurazione spirituale, […]
  • Fobia socialeFobia sociale   La fobia sociale o ansia sociale è uno stato di allarme, talvolta intenso e incontrollabile talvolta più contenuto, che nasce dal timore, o dall’avversione, per occasioni […]
  • RomanticismoRomanticismo   Il romanticismo è un complesso movimento sette-ottocentesco, di carattere intellettuale e artistico ma anche scientifico e psicologico, che vuole recuperare la cultura […]
  • Bulimia psicologicaBulimia psicologica   Bulimia è avidità compulsiva di cibo Bulimia è dal greco, bous-βοῦς (bue) e limos-λιμός (fame); quindi: fame da bue (nell’uso italiano: fame da lupo) o inesorabile […]
  • Sofferenza mentale: I muri resistono ancoraSofferenza mentale: I muri resistono ancora   Il 31 marzo 2015 sul territorio italiano avrebbero dovuto chiudere (per legge) tutti gli Ospedali Psichiatrici Giudiziari, detti anche OPG o Manicomi Criminali, che ancora […]
  • Anoressia psicologicaAnoressia psicologica   Anoressia è rifiuto compulsivo del cibo Viene dal greco ed è composta di ana-ανα (privativo: priva di) e di órexia-ορεξία cioè desiderio, appetito, voglia; quindi: […]
  • Panico: Attacco di ansia non-specificaPanico: Attacco di ansia non-specifica   Panico è dal greco panikos [ πανίκος]: legato a Pan, spirito o divinità dei boschi che può pervadere all’improvviso i sentimenti di coloro ai quali si manifesta Indica uno […]
  • Fobia SpecificaFobia Specifica   La fobia specifica, o semplice, è un’ansia circoscritta: una reazione automatica di intenso timore e repulsione, talvolta di panico, che si manifesta ogni volta che la […]
  • Premi Nobel assegnati a psichiatriPremi Nobel assegnati a psichiatri   Non esiste un premio Nobel specifico per la psichiatria, ma ci sono due psichiatri che hanno ricevuto il premio Nobel per la medicina in quest'ultimo secolo. Si tratta […]
  • Reagan & Basaglia liberano i pazzi dalle cateneReagan & Basaglia liberano i pazzi dalle catene   C’è una strana coppia nella storia della psichiatria, composta da: A) l’attore e Presidente degli Stati Uniti Ronald Reagan; B) il medico esistenzialista italiano Franco […]
  • Antipsichiatria Duemila: Accuse e difese mediche autorevoliAntipsichiatria Duemila: Accuse e difese mediche autorevoli   Marcia Angell pubblica nel 2011 un’analisi puntuale della situazione che si è determinata nella medicina degli anni Duemila a proposito della Salute Mentale e degli […]
  • La salute mentale è un tema psicosociale per la World Health OrganizationLa salute mentale è un tema psicosociale per la World Health Organization   Alla luce del costante dibattito sulla natura della salute mentale, rivediamo che cosa stabilisce ufficialmente in proposito l'Organizzazione Mondiale della […]
  • Manuale di IpnosiManuale di Ipnosi     Il Manuale completo di Ipnosi è l'unico manuale di alto livello universitario sull'ipnosi che sia mai stato realizzato in Italia; oltre che uno dei più completi al […]
  • Erickson: Psicopatologie sperimentaliErickson: Psicopatologie sperimentali   Nel 1939 Milton Erickson (1901-1980) offre una nuova sintesi per la massa di dati empirico-sperimentali, fondati sull’ipnosi, che pervadevano la psicotecnica occidentale già […]
  • Se il disagio psicologico è scientificamente una malattia cerebrale: Allora la psicologia è oggettivamente inutileSe il disagio psicologico è scientificamente una malattia cerebrale: Allora la psicologia è oggettivamente inutile   Il modo classico con cui si dimostra che tutto ciò che pare soggettivamente psicologico (riferito alla mente-mind) è in realtà oggettivamente neuropsichiatrico (riferito al […]
  • 10 domande intelligenti per la professione di psicologo10 domande intelligenti per la professione di psicologo   Mi chiedo da tempo: Esiste un dibattito psicologico in Italia? Nel senso di: un dibattito sulla professione e sulla formazione professionale in psicologia? Intendo: un […]
  • Ippocrate non esiste?Ippocrate non esiste?   Tutti noi sappiamo di un arcaico personaggio che viene chiamato Ippocrate o Hippocrates. Il quale però potrebbe non esistere. (H)ippocrate(s) è solitamente evocato, nei […]
  • Foucault è uno psicologoFoucault è uno psicologo   Gli psicologi (specie, ma non solo, italiani) sono specialisti nell’ignorare quegli psicologi di cui non parlano i manuali più elementari. Alcuni psicologi tendono […]

CC BY-NC-SA 4.0 This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi