Erickson: Psicopatologie sperimentali

  Nel 1939 Milton Erickson (1901-1980) offre una nuova sintesi per la massa di dati empirico-sperimentali, fondati sull’ipnosi, che pervadevano la psicotecnica occidentale già da un secolo e mezzo Erickson presenta delle situazioni, in parte realizzate nel 1933 durante un seminario alla Yale University con Edward Sapir, in cui mostra sperimentalmente (in termini oggettivi precisi e circostanziati) che la nostra psicologia quotidiana è il prodotto … Continua a leggere …

Terza Forza

  La Terza Forza (Third Force) non è propriamente una scuola psicologica bensì un modo relativamente generico per evocare un ampio settore della psicologia operativa, o della psicotecnica, negli Stati Uniti della secondo metà del Novecento Il termine è in parte sinonimo di psicologia umanistica esistenziale È un movimento, di pensiero e di azione, ben radicato nella cultura diffusa e nella pratica professionale, ma poco … Continua a leggere …

I padri storici della psicologia scientifica sono degli ipnotisti

  La maggior parte degli studiosi che hanno fondato la psicologia sperimentale accademica in laboratorio, dalla metà dell’Ottocento alla metà del Novecento, si sono occupati costantemente di Ipnosi. Fra quanti rappresentano i punti di riferimento principali della psicologia moderna, molti si sono occupati sistematicamente di psicotecnica suggestiva nelle maggiori università del mondo. Merita dunque ricordare qualcuno di questi nomi, anche solo a titolo esemplificativo (in … Continua a leggere …

Professionisti storici della ipnosi-suggestione

  Non è possibile capire davvero l’ipnotecnica se non si conoscono i personaggi più rappresentativi della sua storia. Accade infatti che, anche nel caso della comunicazione suggestiva, tutta la storia è storia contemporanea. In altre parole: capire davvero il modo di operare ipnotico di Puységur, di Pavlov, di Janet, di Benussi, di Hull, di Erickson o di Hilgard o di quant’altri tra i maggiori psicologi della … Continua a leggere …