Vilfredo De Pascalis e la psicofisiologia dell’ipnosi

 

Vilfredo De Pascalis è psicofisiologo e neuropsicologo all’Università La Sapienza di Roma, dove da molti anni tiene cattedra di Psicologia Generale. Il suo importante lavoro è la dimostrazione, e l’autorevole testimonianza, del fatto che l’ipnotecnica, pure apparentemente così marginale in Italia (almeno agli occhi dei meno esperti), viene invece studiata al più alto livello della ricerca scientifica anche nel nostro Paese.

De Pascalis si occupa di psicologia della personalità con particolare attenzione all’analisi delle differenze individuali in relazione con le stimolazioni emozionali.

Ha studiato soprattutto le differenze individuali nella sucettibilità ipnotica e nella modificazione degli stati di coscienza quando il soggetto si trova in stato di trance. Così come ha approfondito sperimentalmente i temi della suggestionabilità, della ipnotizzabilità e della modulazione del dolore in trance; nonché, più in generale, i correlati psicofisiologici della condizione ipnotica e di suggestionabilità.

Ha condotto un gran numero di ricerche di laboratorio, che da molti anni suscitano una notevole eco negli ambienti scientifici di lingua anglo-americana. Tra l’altro: ha realizzato la taratura italiana della Harvard Group Scale of Hypnotic Susceptibility, Form A.

Non mi risulta abbia mai scritto un volume di carattere generale sul tema dell’ipnosi, ma i suoi contributi di ricerca, pubblicati nelle più importanti sedi internazionali, rappresentano un contributo importante allo sviluppo della psicofisiologia dell’ipnosi, che viene riconosciuto in tutto il mondo.

 

 

 

 

loading videos
Loading Videos...

 

 

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi