Watson: Condizionare Little Albert

 

Nel febbraio del 1920 viene pubblicato un esperimento, tra i più citati in psicologia, che evidenzia la possibilità di utilizzare una procedura, simile a quella che Pavlov ha dimostrato nell’ambito dei comportamenti animali, per condizionare i sentimenti degli esseri umani

L’esperimento viene realizzato da John B. Watson (1878-1958) e da Rosalie Rayner (1899-1935)

Watson, che nel 1913 ha pubblicato il Manifesto fondativo del Comportamentismo (Psychology as the behaviorist views it), è professore di psicologia alla Johns Hopkins University

I ricercatori prendono all’orfanotrofio un bambino di circa 10 mesi, detto Albert B.

In un primo tempo, vengono fatti vedere al piccolo Albert alcuni animaletti vivi, quali un coniglio bianco, un topo, un cane, e poi delle maschere, della lana, ecc

Il bambino non mostra alcuna reazione negativa verso questi stimoli

Poi: viene messo a disposizione di Little Albert un ratto bianco del laboratorio, con cui questi gioca allegramente

Dopo un po’, nel momento in cui Albert tocca il ratto, viene prodotto un suono improvviso e violento alle sue spalle, pestando con il martello su una sbarra d’acciaio

Sentendo il rumore, Albert si mette a piangere e mostra evidenti segni di paura

Dopo che è stata ripetuta molte volte l’associazione tra i due stimoli (ratto e rumore) Albert risponde con terrore alla vista del topolino bianco

Poi: viene prodotta, con opportuni rinforzi rumorosi, una generalizzazione dell’esperienza ansiogena ad altri stimoli simili

Infine: Albert si terrorizza (in assenza di rumore) anche alla sola presenza di altri animali e poi tendenzialmente di qualsiasi stimolo morbido o peloso o bianco, anche non in movimento

Successivamente all’esperimento: la relazione segreta, che legava il professor Watson (già sposato) con l’assistente appena maggiorenne Rayner, viene risaputa Watson è dimesso dall’Università e passa a lavorare nella grande agenzia pubblicitaria J. Walter Thompson di New York, dando un contributo essenziale alla fondazione della psicologia dei consumi e della pubblicità

Watson e Rayner si sposano alla fine dello stesso anno

La ricerca su Little Albert suscita una enorme eco negli Stati Uniti (anche per via dello scandalo)

Watson e Rayner producono poi dei manuali su come educare i bambini, plasmandoli nel modo migliore col fatto di applicare la psicologia comportamentista

La ricerca è stata molto criticata, specie per il modo poco etico di trattare il piccolo Albert

Ma ha rappresentato, per almeno mezzo secolo, la prova sperimentale del fatto che anche un’emozione apparentemente naturale, come la paura, può nascere e crescere in quanto prodotto di un meccanismo artificiale

E’ considerata la prima dimostrazione forte sulla generalizzazione del riflesso condizionato negli esseri umani

Il meccanismo dello spostamento dello stimolo è stato alla base della psicopatologia e poi della terapia comportamentista, poiché è un esempio lampante di come una fobia (del bianco) può derivare da qualche cosa di occasionale (un rumore violento) senza che vi sia alcun nesso simbolico (ma solo un’associazione incidentale) tra le due

 

 

 

 

 

 

 

 

Per continuare a riflettere :

  • Pavlov: il Cane e la CampanellaPavlov: il Cane e la Campanella   Il “Cane di Pavlov” è l’icona più classica della Nuova Psicologia Scientifica La descrizione dei riflessi condizionati (detti: pavloviani) è onnipresente nei libri di […]
  • Skinner: Il ratto e la levaSkinner: Il ratto e la leva   Il condizionamento operante (o attivo) è il principio fondamentale della psicologia comportamentista americana Il prototipo del condizionamento operante è il ratto che, in […]
  • ComportamentismoComportamentismo   Una disposizione in senso lato comportamentista è l'ideologia scientifica dominante del movimento psicologico occidentale, dagli anni ’20 fino agli anni ’60 del Novecento, […]
  • I Riflessi Condizionati: un dato storico della psicologiaI Riflessi Condizionati: un dato storico della psicologia   Una parte della psicologia è dominata dalle ipotesi, dalle teorie, dalle interpretazioni. I dati relativamente certi, pur nei limiti delle umane cose, sono piuttosto […]
  • Psicologia del Comportamentismo: Prima LezionePsicologia del Comportamentismo: Prima Lezione   Possiamo dire con sicurezza che non si conosce davvero la psicologia contemporanea se non si conosce bene il Comportamentismo, nel bene e nel male. Il Comportamentismo è […]
  • Erickson: Psicopatologie sperimentaliErickson: Psicopatologie sperimentali   Nel 1939 Milton Erickson (1901-1980) offre una nuova sintesi per la massa di dati empirico-sperimentali, fondati sull’ipnosi, che pervadevano la psicotecnica occidentale già […]
  • Lorenz: ImprintingLorenz: Imprinting   Il medico viennese Konrad Lorenz (1903-1989), professore di psicologia alle Università di Vienna e di Konigsberg, nel 1935 pubblica il primo articolo in cui descrive il […]
  • Descrizioni & Prescrizioni dei ComportamentiDescrizioni & Prescrizioni dei Comportamenti   Le descrizioni dei comportamenti e le prescrizioni dei comportamenti si confondono costantemente tra loro. Questo dato interviene in qualsiasi racconto del mondo, ma va […]
  • Milgram: Obbedire all’autoritàMilgram: Obbedire all’autorità   Negli anni ‘60, lo psicologo americano Stanley Milgram (1933-1984) conduce alcune ricerche sulla obbedienza all'autorità, tra le più citate in psicologia Nella sua ricerca […]
  • Vicary: La pubblicità subliminaleVicary: La pubblicità subliminale   La possibilità di comunicare a livello sub-liminale, sotto la soglia della coscienza [sub limina], arrivando a influenzare la mente dei nostri interlocutori senza che questi […]
  • Kohler: Apprendere per insightKohler: Apprendere per insight   Lo psicologo e filosofo tedesco Wolfgang Köhler (1887-1967) è allievo del gestaltista Wertheimer Opera a Berlino, poi negli Stati Uniti Dal 1913 e per tutta la prima […]
  • Asch: Conformismo di gruppoAsch: Conformismo di gruppo   Nei primi anni ’50 lo psicologo gestaltista polacco-americano Solomon E. Asch (1907-1996) conduce una serie di ricerche, tra le più rilevanti in psicologia, presso lo […]
  • Bandura: L’aggressività si imparaBandura: L’aggressività si impara   Nei primi anni ’60 Albert Bandura e le psicologhe Dorothea e Sheila Ross, della Stanford University, conducono una serie di esperimenti sugli effetti che il fatto di vedere […]
  • Ebbinghaus: Le curve di apprendimentoEbbinghaus: Le curve di apprendimento   Hermann Ebbinghaus (1850-1909) è uno psicologo e filosofo tedesco, di scuola associazionista, che insegna alle Università di Berlino e di Breslau Negli anni ’80 […]
  • Cognitivo-Comportamentale: 11 articoli Top nel Secondo NovecentoCognitivo-Comportamentale: 11 articoli Top nel Secondo Novecento   L’indirizzo psicologico dominante in psicologia, cui si fa sempre maggiore riferimento da metà del Novecento fino ad oggi, è quello che viene indicato come […]
  • Comportamentista non è una teoria bensì un mestiereComportamentista non è una teoria bensì un mestiere   Il comportamentismo è una teoria psicologica di grande successo, che domina la psicologia internazionale (statunitense) più o meno dagli anni ’10 agli anni ’60 del […]
  • Harlow: Il vero amoreHarlow: Il vero amore   Lo psicologo americano Harry Frederick Harlow Israel, della University of Wisconsin-Madison, pubblica nel 1958 sulla rivista American Psychologist i risultati di una serie di […]
  • Pavlov ama i caniPavlov ama i cani   Sembra che Pavlov ami particolarmente i cani. Il motivo principale per cui li studia è proprio questo. Pavlov osserva i cani in laboratorio, con le sue ricerche sul […]
  • Il simbolo della PSICOTECNICA : Arte della MenteIl simbolo della PSICOTECNICA : Arte della Mente   Il simbolo della Psicotecnica : Arte della Mente. Psyché: la mente (ψυχή). Tèchne: l’arte (τέχνη). Il movimento psicologico si esprime da sempre in molti modi. C’è […]
  • THE LANCET ha sempre creduto nell’ipnosi (seriamente)THE LANCET ha sempre creduto nell’ipnosi (seriamente)   The Lancet, la più antica e autorevole rivista scientifica della medicina internazionale, si è sempre occupata seriamente di ipnosi. Dalla sua fondazione, nel 1823 a Londra, […]
  • Tre regole d’oro per esercitare l’ipnosi da professionistaTre regole d’oro per esercitare l’ipnosi da professionista   Come può il Medico, lo Psicologo, l'Operatore della salute imparare davvero l'ipnosi? Oggi puoi seguire 3 regole d'oro per esercitare l'ipnosi scientifica da […]
  • Finalmente ripubblicata: La Ragione PrecausaleFinalmente ripubblicata: La Ragione Precausale   In occasione dei 30 anni dalla sua prima edizione originale, è stata finalmente ristampata La Ragione Precausale. Questo libro, molto affascinante e per certi aspetti […]
  • Corso Base di Ipnosi Psicotecnica: Diplomi 2013Corso Base di Ipnosi Psicotecnica: Diplomi 2013   Alla consegna dei Diplomi per il Corso Base di Ipnosi Psicotecnica 2012-2013 si era in tanti. Ogni nuovo anno sembra incredibile quanti professionisti della psicologia, […]
  • Le macchie di Rorschach sono tarocchi? GobolinksLe macchie di Rorschach sono tarocchi? Gobolinks   Molti chiamano “macchie di Rorschach” una forma grafica che non appartiene affatto a Rorschach. Non lo pretendeva nemmeno lui. Le macchie di Rorschach non sono di […]

CC BY-NC-SA 4.0 This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento