Induzione della Trance

 

 

Da un punto di vista ipnotecnico: l’induzione è la procedura che porta all’instaurarsi della trance.
L’induzione ipnotica è un metodo o una manovra o meglio ancora una forma di comunicazione, attraverso cui una persona (ipnotizzando) viene aiutata ad entrare in trance da parte di un’altra persona (ipnotizzante).

Indurre è dal latino In [dentro, in] e Ducere [portare con sé, con-durre, se-durre, guidare, comandare, far marciare, sposare, tracciare, tirare, valutare].

In italiano, indurre significa: persuadere, muovere, convincere, invogliare, istigare, spingere. In parole più precise: l’induzione della trance è il processo attraverso cui l’operatore fa da catalizzatore all’autoipnosi del soggetto.

Si parla di trance etero-indotta o di ipnosi, quando lo stato di trance viene attivato nella persona per via delle suggestioni proposte da un’altra persona (l’ipnotista), che svolge coscientemente e volutamente la funzione di catalizzatore per favorire l’insorgere di questo atteggiamento mentale nel soggetto.

Si parla invece di trance auto-indotta o di autoipnosi, quando una persona coscientemente suscita lo stato di trance in se medesima; posto che la persona stessa abbia appreso la tecnica auto-ipnotica in precedenza, lavorando con un’operatore esperto che glie l’ha insegnata.