Ipno “Tecnica” in che senso?

 

 

L’ipnosi è una psico-tecnica (dal greco antico: τέχνη ovverosia téchne). Si tratta cioè di arte, nel senso dell’atto creativo quale si esprime nelle sue varie declinazioni, tra cui anche nel saper fare, nell’essere esperti, nell’avere acquisito una perizia di tipo pratico.

Psicotecnica è arte dell’anima, o del soffio vitale o della mente

L’ipnotecnica, in particolare, è un’arte (una pratica o una pragmatica) che si riferisce a quella particolare condizione naturale della coscienza che può essere descritta, non senza approssimazione, come una forma di sonno o Ypnos; sonno lucido però.

Di per se stessa: l’ipnosi non è una medicina né un modello psichiatrico né una psicoterapia, ma appunto una tecnica o una pragmatica della relazione interpersonale.

Anche con le psicotecniche ipnotico-suggestive si può contribuire allo sviluppo in senso positivo delle sofferenze fisiche o delle sofferenze mentali di una persona; ma l’ipnosi-suggestione, di per se stessa, non è altro che uno strumento, un’abilità, che può risultare efficace nel comunicare con le persone.

Soprattutto: l’ipnosi non è un sostituto delle cure mediche. Perché l’ipnotecnica non è una cura; ma può essere un ottimo supporto anche per le persone che si trovano ad affrontare una qualche malattia biologica.

Mentre è un dato di fatto che la seduta ipnotico-suggestiva, se attuata da un professionista esperto, può risultare molto utile anche in medicina, in psicologia e in tanti altri contesti.